WT Actual F sta succedendo con Jeff Sessions e Russia?

WT Actual F sta succedendo con Jeff Sessions e Russia?

Words at War: Faith of Our Fighters: The Bid Was Four Hearts / The Rainbow / Can Do (Potrebbe 2019).

Anonim

Le connessioni dell'amministrazione Trump verso la Russia continuano ad uscire e il dramma comincia a sembrare un reality show. Ormai, sappiamo tutti che il Cremlino ha avuto una sorta di coinvolgimento nelle elezioni presidenziali del 2016. Più recentemente, l'ex consigliere per la sicurezza nazionale Michael Flynn si è dimesso dopo la notizia che aveva anche avuto comunicazioni con la Russia durante la campagna presidenziale, durante la quale ha discusso le sanzioni degli Stati Uniti con l'intelligence russa. Ora, è stato rivelato che il controverso e recentemente confermato procuratore generale Jeff Sessions potrebbe aver incontrato anche l'ambasciatore della Russia a Washington, Sergey Kislyak, in due perse occasioni e non ha rivelato questi incontri durante la sua conferma al Senato.

CHE COSA È L'OFFERTA?

Queste nuove accuse stanno facendo esplodere internet perché a) offrono ancora un altro legame misterioso tra l'amministrazione Trump e l'intelligence russa eb) Le sessioni non erano proprietarie di queste comunicazioni se interrogate a riguardo durante la sua conferma al Senato.

Durante la sua conferma, il senatore Al Franken chiese a Sessions, "Se c'è qualche prova che qualcuno affiliato alla campagna di Trump ha comunicato con il governo russo nel corso di questa campagna, cosa farai? "Ha risposto," Non sono a conoscenza di nessuna di quelle attività […] Non ho avuto comunicazioni con i russi e non sono in grado di commentarlo. "

Inoltre, il senatore Patrick J. Leahy ha chiesto a Sessions di rispondere alle domande scritte a gennaio. Una di queste domande diceva: "Molti dei candidati o dei consulenti senior del Presidente eletto hanno legami russi. Sei stato in contatto con qualcuno collegato a qualsiasi parte del governo russo in merito alle elezioni del 2016, sia prima che dopo il giorno delle elezioni? "A ciò, Sessions ha risposto," No. "

Le sessioni hanno risposto a queste nuove accuse con una frase che dice" Non ho mai incontrato funzionari russi per discutere di questa campagna. Non ho idea di cosa sia questa accusa. È falso "

DOVE STA QUANDO STA QUANDO?

Questa è un'altra ennesima polemica che il team di Trump cancellerà come "notizie false? "Secondo The Washington Post - che ha rotto la storia ieri sera - queste nuove informazioni provengono da informatori all'interno del Dipartimento di Giustizia … una svolta un po 'strana degli eventi, in quanto è di competenza del Dipartimento Sessioni. Sono stati anche i funzionari di intelligence a informare Il New York Times della comunicazione di Michael Flynn con la Russia alcune settimane fa.

COME RISPONDONO ALTRI DIRIGENTI

Naturalmente, le notizie causano indignazione tra i Democratici. La senatrice Elizabeth Warren ha pubblicato una serie di tweet che recitavano: "Ora Jeff Sessions è AG l'ultima parola sull'indagine sulle forze dell'ordine sui legami tra la campagna Trump e la Russia?Che farsa. Questo non è normale. Questa non è una notizia falsa. Questa è una minaccia molto reale e seria per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti. "Inoltre, una manciata di membri della Camera Democratica (come Nancy Pelosi ed Elijah Cummings) stanno chiedendo alle Sessioni di dimettersi del tutto.

Ma la maggior parte dei Democratici è stata contraria alle Sessioni sin dall'inizio. Quindi la loro dura risposta non è stata una grande sorpresa. Tuttavia, ci sono anche alcuni repubblicani di spicco che si sono espressi contro le Sessioni da quando queste accuse sono venute alla luce. Il rapporto del del Washington Post afferma che la senatrice del Maine Susan Collins e il senatore dell'Ohio, Rob Portman, hanno affermato che le sessioni dovrebbero scusarsi dalle indagini in corso sull'hacking russo. Anche il deputato repubblicano Jason Chaffetz ha twittato:

Durante la sua conferenza stampa settimanale, il presidente della Camera Paul Ryan ha detto ai giornalisti: "Dovrebbe ricusare [Sessions]? Penso che abbia risposto a questa domanda stamattina. Se lui stesso è oggetto di un'indagine, naturalmente, lo farebbe. Se non lo è, non vedo alcun motivo o ragione per farlo. "

CHE COSA ACCADE ORA?

Esiste già un'indagine dell'FBI in corso sulle comunicazioni dell'amministrazione Trump con la Russia. Ma ecco il problema: attualmente, come Procuratore generale, Jeff Sessions supervisiona l'FBI. Quindi se Sessions era effettivamente coinvolto in alcune di quelle misteriose comunicazioni, questo è problematico per ovvi motivi. Per questo motivo, molti legislatori chiedono che le Sessioni "si rechino" dalla sonda dell'FBI. In sostanza, ciò significa che dovrebbe consentire a quell'indagine di continuare senza ulteriore coinvolgimento da parte sua.

Se queste comunicazioni risultassero vere dall'FBI, si potrebbe quindi stabilire che le Sessioni mentivano sotto giuramento. Il che, di nuovo, è molto problematico quando il tuo ruolo è il Procuratore Generale degli Stati Uniti.

Ecco qualche cosa a cui pensare: l'ex consigliere per la sicurezza nazionale delle comunicazioni di Michale Flynn era con lo stesso identico ambasciatore russo Sergey Kislyak durante la campagna. La sua decisione di omettere quelle comunicazioni al vicepresidente Mike Pence fece sì che Trump lo licenziasse. Le somiglianze qui sollevano la domanda: Trump chiederà anche alle Sessioni di dimettersi?

Finora oggi, Trump ha twittato di un aumento dei guadagni in borsa dopo la sua elezione, ma ha trascurato di commentare pubblicamente questa particolare situazione.

Tuttavia, a bordo della portaerei USS Gerald Ford a Newport News, in Virginia, Trump ha detto ai giornalisti di avere una "totale" fiducia in Sessioni e che "probabilmente" ha testimoniato in modo veritiero prima del Congresso. Alla domanda se dovesse dimettersi, Trump ha risposto: "Io non la penso così. "

AGGIORNAMENTO (2 marzo 2017 4: 34 pm): Sin dalla prima stesura di questo rapporto, Sessions si è ritirato dall'inchiesta dell'FBI in corso e da eventuali indagini future che esaminano i rapporti tra la squadra di Trump e i funzionari russi. Questo arriva poco dopo che Trump ha espresso il suo sostegno a Sessions e ha detto che non dovrebbe ricusarsi dall'indagine.Secondo un rapporto di rottura del The New York Times, Sessions "ha negato con forza che qualsiasi sua conversazione con funzionari russi fosse collegata alla campagna presidenziale. E ha detto che non intendeva ingannare il Senato quando ha detto che non aveva incontri del genere con i funzionari russi. "

Cosa ne pensi di questa controversia? Conpidi con noi su Twitter @feminineclub.