Questa massiccia protesta contro l'aborto potrebbe essere un segno di cose che verranno

Questa massiccia protesta contro l'aborto potrebbe essere un segno di cose che verranno

Yang Lan: The generation that's remaking China (Dicembre 2018).

Anonim

Questo fine settimana, migliaia di attivisti anti-aborto si sono riuniti a Charlotte, nella Carolina del Nord, e diretti alla clinica per aborti più frequentata dello stato, A Preferred Women's Health Center. Il gruppo dietro la marcia, Love Life Charlotte, ha tenuto le marce che hanno soprannominato "passeggiate di preghiera" per le ultime 39 settimane, culminate nell'enorme protesta dello scorso weekend, Rewire News . Mentre piccoli gruppi di manifestanti anti-aborto si radunano frequentemente contro le cliniche per aborti, proteste e marce di queste dimensioni non sono state comuni negli ultimi anni, segnalando che potrebbero esserci profonde sfide di base per l'accesso alla salute riproduttiva.

Robin Marty, un giornalista freelance che copre l'accesso all'aborto e ha scritto l'articolo sulla marcia Love Life Charlotte per Rewire , dice Feminine Club, "Soprattutto da quando Trump è stato eletto, i gruppi stanno pentando più grandi e più aggressivi verso le cliniche. Proteste di queste dimensioni non stavano realmente accadendo alle cliniche prima. "Nota che queste marce e proteste non stanno necessariamente pentando fisicamente pericolose (di solito le marce religiose contro l'aborto sono pacifiche), ma stanno crescendo di dimensioni, il che può costituire una barriera all'accesso per i pazienti della clinica.

Il sabato in cui Love Life Charlotte ha tenuto la sua quarantesima marcia consecutiva, il Centro di salute delle donne preferenziali ha visto la metà del suo numero abituale di pazienti, secondo Rewire . Marty dice che la clinica ha rinviato gli appuntamenti per quel giorno prima dell'evento Love Life di Charlotte in modo che non ci fosse il rischio di interazione tra i pazienti e i manifestanti, ma anche in questo caso l'ambiente esterno alla clinica era intimidatorio. Alcuni manifestanti della clinica che non marciavano con Love Life Charlotte erano fuori, così come una dozzina di offerte della polizia. Marty spiega che questo "crea un ambiente in cui non ti senti come se stessi andando ad un appuntamento, ti senti come se stessi entrando in una scena di polizia. "

Sono accadute cose spaventose alle cliniche in tutto il paese da quando Trump è stato eletto. Camille Barbone, vicepresidente delle operazioni presso il Centro medico femminile di Choices a New York, ha detto a CNBC lo scorso dicembre che il comportamento di "[manifestanti] è pentato incredibilmente più aggressivo al punto che abbiamo dovuto chiamare la polizia nelle ultime tre o quattro settimane. "Ha aggiunto che i manifestanti stavano" spingendo le fotocamere dei cellulari sui volti dei pazienti "mentre entravano o uscivano dalla clinica. Altre cliniche hanno visto più o meno lo stesso.

Nikki Madsen, direttore esecutivo della National Abortion Care Network, dice Feminine Club che oltre ad aumentare le interruzioni nelle cliniche come la recente marcia nella Carolina del Nord, l'organizzazione ha anche monitorato "un aumento di altre minacce alle cliniche e al personale stesso."Spiega che questo include" vandalismo, invasione e sconfinamento, minacce di bombe, apertura di cliniche false accanto a quelle reali e acquisto di cliniche da fornitori insufficienti. "

Mentre marce come Love Life Charlotte sono preoccupanti per Marty, lei spiega che ci sono ancora più sinistre buffonate anti-scelte in corso. Lo stesso giorno della massiccia marcia nella Carolina del Nord, i membri di un gruppo anti-aborto chiamato i Ministeri dell'Azione Pro-Life hanno effettuato persi "salvataggi di rose rosse". "Un salvataggio della rosa rossa è quando gli attivisti anti-aborto entrano nelle cliniche per aborti e danno rose ai pazienti che stanno aspettando i loro appuntamenti, e nel processo cercano di discuterne per ottenere un aborto. Questi cosiddetti "salvataggi" si sono verificati in due cliniche in Virginia e uno in Michigan durante il fine settimana, dice Marty. Con azioni anti-abortiste come questa, Marty dice: "Nessuno sa se saranno al sicuro da persone che cercano di parlare di aborto" quando vanno in una clinica.

C'è anche una legislazione anti-abortista su cui preoccuparsi. Madsen afferma: "Incoraggiati dalla posizione anti-scelta, anti-donna e anti-sanitaria dell'amministrazione Trump, alcune legislature statali hanno proposto una legislazione anti-choice estrema e palesemente anticostituzionale. "

Nei prossimi anni della presidenza Trump", le cliniche hanno bisogno che le loro comunità si facciano avanti e aiutino. È così importante che le persone raggiungano la loro clinica locale per scoprire di cosa hanno bisogno ", ci dice Madsen.

Con minacce per l'accesso all'aborto provenienti da attivisti anti-aborto e dal governo, è importante monitorare ciò che accade nelle cliniche per aborti sia vicino a casa che in tutto il paese. Come dice Madsen, le cliniche avranno bisogno di sostegno nei prossimi anni per rimanere aperti e continuare a fornire assistenza medica ai pazienti.

Cosa ne pensi? Diteci su Twitter @feminineclub.