Rileva che il 70% degli americani vuole la presunta cattiva condotta sessuale di Trump indagata

Rileva che il 70% degli americani vuole la presunta cattiva condotta sessuale di Trump indagata

Nei paesi musulmani cresce il timore dell'estremismo islamico (Dicembre 2018).

Anonim

Un nuovo sondaggio ha rilevato che il 70% degli americani ritiene che il Congresso debba indagare sulle accuse di molestie sessuali contro il presidente Trump. Il sondaggio ha anche rilevato che il 73% degli americani crede che sia ipocrita Trump criticare altri uomini che sono stati accusati di molestie sessuali, come ha fatto su Twitter.

Il sondaggio, condotto dalla Quinnipiac University, ha chiesto a un campione casuale di 1, 747 adulti americani in tutto il paese una serie di domande ad ampio raggio relative all'assalto sessuale. Queste domande hanno riguardato sia le esperienze personali con violenza sessuale sia gli atteggiamenti generali nei confronti della valanga di accuse di alto profilo che sono emerse negli ultimi mesi.

Non sorprende che le risposte sul presidente siano perse da quelle del partito, con l'86% dei democratici, il 39% dei repubblicani e il 66% degli indipendenti che chiedono un'indagine del congresso sulla presunta cattiva condotta di Trump. Un pieno 94 per cento dei democratici ritiene che le critiche di Trump nei confronti di altri uomini accusati siano ipocrite, insieme al 46 per cento dei repubblicani e al 71 per cento degli indipendenti. Quando è stato chiesto se un funzionario eletto accusato da più persone di molestie o aggressioni dovesse dimettersi, il 66% degli americani ha detto di sì.

I numeri sono interessanti alla luce del discorso di dimissioni del senatore democratico Al Franken di ieri, in cui ha sottolineato in particolare il fatto che il presidente Trump rimane in carica nonostante le accuse contro di lui.

Il sondaggio ha anche esaminato l'opinione pubblica su come le principali istituzioni hanno gestito le accuse di molestie sessuali contro i propri membri. I media hanno ottenuto il riconoscimento del 48%, seguito dall'industria dell'intrattenimento al 38%, dal partito democratico al 28% e dai repubblicani al 21%.

In una scoperta che probabilmente sorprenderà più uomini che donne, un 47 percento delle donne ha riferito di essere stato aggredito sessualmente ad un certo punto della loro vita. Più della metà degli americani, il 52%, ha affermato di ritenere che le persone che avanzano storie di violenza sessuale cambierebbero il paese in meglio.