Presa di nuove prove suggerisce Amelia Earhart SOPRAVVISSUTO Il suo atterraggio di schianto

Presa di nuove prove suggerisce Amelia Earhart SOPRAVVISSUTO Il suo atterraggio di schianto

Bloodborne's Story ► Explained! (Ottobre 2018).

Anonim

Da oltre 80 anni, Amelia Earhart ha catturato la nostra immaginazione. Come il primo pilota femminile a tentare di circumnavigare il globo, Earhart è stato a lungo considerato un eroe per molti. Ora, History Channel sta trasmettendo un documentario che afferma che il famoso pilota è sopravvissuto al suo incidente ed è stato catturato in cattività, basandosi su una singola foto perduta che sembra raffigurare il pilota e il suo navigatore.

In una foto di un molo sulle Isole Marshall, il documentario di Storia, Amelia Earhart: The Lost Evidence, afferma che la figura seduta con le spalle rivolte alla telecamera è, infatti, il famoso pilota. Il documentario sostiene che questa foto dipinga anche il navigatore di Earhart, Fred Noonan.

Esperti militari indipendenti ritengono che la foto sia stata scattata da una spia americana in cerca di informazioni sul Giappone e che la foto sia stata archiviata fino ad ora perché Earhart non era il motivo per cui la spia stava scattando la foto.

Il documentario afferma inoltre che i residenti delle Isole Marshall, che erano bambini al momento della scomparsa di Earhart, riferivano che Earhart e Noonan venivano portati via da ufficiali militari giapponesi. Mentre è difficile da verificare, sembra per lo meno plausibile che questa potrebbe essere la coppia.

Sebbene il governo giapponese non abbia mai confermato alcun legame con la scomparsa di Earhart, il produttore del doc, Gary Tarpinian, ha dichiarato: "Crediamo che il Koshu l'abbia portata a Saipan [nelle Isole Marianne], e che sia morta lì sotto la custodia dei giapponesi. Non sappiamo come è morta. Non sappiamo quando. "Se fosse vero, questa teoria risolverebbe uno dei casi di scomparsa più avvincenti del 20 ° secolo.

Il documentario va in onda su History Channel il 9 luglio.

Chi era il tuo avventuriero storico preferito? Dicci @FeminineClub.com!

(h / t TMZ; foto via Les Kinney / The National Archive + Sasha / Getty)